ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra di Libia: gli anti-Gheddafi a Sirte

Lettura in corso:

Guerra di Libia: gli anti-Gheddafi a Sirte

Dimensioni di testo Aa Aa

Meglio armati e meglio organizzati grazie all’Occidente, i soldati del Consiglio nazionale di transizione libico hanno preso il quartier generale della polizia di Sirte, senza trovare resistenza.

Affermano ora di essere a un passo dal controllo completo sulla città che ha dato i natali al rais.

La Nato conferma che le forze fedeli a Gheddafi hanno perso posizioni chiave a Sirte come a Bani Walid, le ultime roccaforti dove si continua a combattere in Libia.

I civili intanto, famiglie intere, fuggono davanti agli scontri. Ma il clima è cambiato con l’avanzare degli anti-Gheddafi: “Che Dio li benedica. Solo adesso ci sentiamo più sicuri”, spiega una donna libica, “Mio marito si è sentito male. Abbiamo vissuto giorni duri, molto difficili. Solo Dio conosce lo sa”.

Ma sono ancora migliaia le persone intrappolate tra i due fronti che cercano di scappare dai cecchini e da condizioni di vita proibitive.