ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Primarie socialiste in Francia


Francia

Primarie socialiste in Francia

I francesi votano oggi per le tanto attese primarie socialiste. Grande favorito, François Hollande, 57 anni: si presenta come un presidente “normale”, se sarà eletto, contro l’immagine da “iper-presidente” di Sarkozy. Da queste primarie uscirà il nome dello sfidante dell’attuale capo di stato, probabilmente dopo un secondo turno, il 16 ottobre.

Tra i sei candidati in lizza, Martine Aubry, sindaco di Lille che ha lasciato la leadership del Ps per partecipare alle primarie e Segolène Royale, ex sfidante socialista alle presidenziali del 2007.

E’ un voto inedito: per la prima volta possono dire la loro non solo gli iscritti al partito, ma anche i simpatizzanti. Unica condizione, firmare un attestato di adesione ai valori della sinistra e versare un contributo di almeno un euro. La grande incognita di questa consultazione sarà la partecipazione.

I sei candidati si sono sfidati tre volte in diretta televisiva, al termine di una campagna elettorale altamente mediatizzata. Il budget è passato a oltre tre milioni e mezzo di euro, contro un milione e mezzo inizialmente previsto.

Il vincitore sarà investito ufficialmente il 22 ottobre.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Cda Dexia a Bruxelles, si punta su divisione