ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gb: il ministro e il finto consigliere, Fox nella bufera

Lettura in corso:

Gb: il ministro e il finto consigliere, Fox nella bufera

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ministro della Difesa britannico, Liam Fox, è nei guai. Il premier David Cameron, dopo essere stato costretto a difenderlo, attende per lunedì un rapporto sui legami tra Fox e un giovane amico, Adam Werritty, che si è portato in giro per il mondo e che si è spacciato per suo consigliere.

“Come sapete, ci sono domande perfettamente legittime per i politici in democrazia – ha spiegato Fox in conferenza stampa, mentre si trovava in visita in Libia – Come scoprirete, abbiamo già attivato un confronto grazie al quale tutto questo sarà chiarito nel Regno Unito”.

Werritty conosce Fox da quando era studente all’Università e al quale ha fatto da testimone di nozze.

Andava in giro distribuendo biglietti da visita con lo stemma della Camera dei Comuni, avrebbe accompagnato l’amico anche a Dubai quando era ministro ombra dell’opposizione.

“Il signor Werritty ha fatto qualche affare nel comparto della Difesa? Aveva dei contatti? Stava guadagnando dei soldi? Incassava denaro? Bisogna rispondere a queste domande, credo – attacca Jim Murphy, ministro ombre della Difesa dell’opposizione laburista – Inoltre, c‘è il fatto che ogni volta che il Segretario di Stato per la Difesa offre una spiegazione, questa risulta non convincente dopo poche ore”.

A Fox viene contestato di aver portato con sé l’amico, senza che questi avesse alcun ruolo nel governo, in una visita ufficiale in Sri Lanka.

Lo scorso giugno, Werritty avrebbe organizzato un incontro con uomini d’affari a Dubai che – scrive il Guardian – potrebbe costringere Fox a deporre in un processo.