ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Onu chiede al CNT di tutelare i civili di Sirte

Lettura in corso:

Libia: Onu chiede al CNT di tutelare i civili di Sirte

Dimensioni di testo Aa Aa

Infuria la battaglia a Sirte, la città libica rimasta il caposaldo più importante delle forze filo Gheddafi.

Sostenuti dall’artiglieria pesante, i ribelli avanzano nella città compiendo scontri praticamente strada per strada. Ma l’attacco è contrastato con decine di cecchini.

Negli scontri è la popolazione civile a rischiare di più, come conferma l’inviato speciale delle Nazioni Unite, Ian Martin: “Siamo ovviamente preoccupati per la sorte dei civili intrappolati nei combattimenti a Sirte. E’ estremamente importante che gli scontri abbiano fine in modo da rispettare l’impegno preso dal Consiglio nazionale di transizione di evitare vendette sugli abitanti”.

Sirte, città natale di Gheddafi, conta 75 mila abitanti. Dall’inizio degli attacchi in migliaia hanno scelto di scappare. Ma la maggior parte si trova ora senza via d’uscita. Tra violenze, carenza di generi alimentari e medicine.