ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri ad Atene. Grecia paralizzata da scioperi

Lettura in corso:

Scontri ad Atene. Grecia paralizzata da scioperi

Dimensioni di testo Aa Aa

Due giovani sono rimasti feriti negli scontri fra studenti e polizia ad Atene, nel giorno della rabbia greca contro le nuove misure di austerità.

In piazza nella capitale e a Salonicco sono scesi migliaia di dipendenti statali, sui quali pende in particolare la mannaia dei tagli: perderanno il posto in 30mila.

È comparso anche Kanellos, una star del web: è il cane che da tre anni è la mascotte delle manifestazioni greche.

Uno sciopero di 24 ore, indetto dai maggiori sindacati, sta paralizzando il Paese: fermo il trasporto pubblico, chiusi gli aeroporti e gli ospedali offrono solo servizi di emergenza.

Da tempo non si verificavano scontri tra manifestanti e forze dell’ordine. Gli incidenti sono esplosi in piazza Syntagma, davanti al Parlamento ateniese, dove la polizia ha lanciato lacrimogeni contro alcuni giovani che gettavano sassi e bottiglie contro la polizia.

Gli agenti li hanno inseguiti fin dentro la metropolitana.

“Da quando il Paese ha aumentato le sue misure di austerità, da quando è stato definito il piano di salvataggio, i funzionari pubblici hanno perso molto del loro salario”, racconta un dipendente comunale, “Questa è l’occasione per i Greci, sia del settore pubblico che del privato, per combattere, per negare la logica per cui dobbiamo chinare il capo tutto il tempo per salvare il paese e manifestare senso della patria. Noi crediamo che il vero patriottismo, come lavoratori, sia rispondere con le azioni”.

La sensazione in Grecia è di aver già fatto sforzi senza ottenere risultati.

Ma secondo il direttore europeo del Fondo monetario internazionale, Antonio Borges, non c’è urgenza di dare via immediato alla sesta tranche di auti. “Abbiamo tutto il tempo per valutare le misure prese”, ha dichiarato, “E bisognerà rivedere il piano di salvataggio deciso a luglio”.