ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assolta in appello Amanda Knox lascia l'Italia

Lettura in corso:

Assolta in appello Amanda Knox lascia l'Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Libera dopo quattro anni di carcere, Amanda Knox lascia oggi l’Italia assieme alla famiglia. La giovane americana, assolta ieri assieme a Raffaele Sollecito dall’accusa di omicidio dell’amica inglese Meredith Kercher a Perugia, è stata fatta imbarcare dal Terminal 5 dell’aeroporto di Fiumicino a Roma, dedicato ai voli “sensibili”.

Dopo undici ore di camera di consiglio ieri la corte d’assise d’appello di Perugia ha ribaltato la sentenza di primo grado, che condannava Amanda Knox e Raffaele Sollecito rispettivamente a 26 e 25 anni.

Sollecito è rientrato a casa a Bisceglie in Puglia dopo aver lasciato il carcere di Terni. La ragazza americana è tuttavia ritenuta colpevole di calunnia nei confronti di Patrick Lumumba e condannata a tre anni, già scontati.

Unico condannato per il delitto è dunque Rudy Guedé, a 16 anni di carcere in via definitiva. Gli Stati Uniti hanno detto di “apprezzare lo scrupoloso riguardo con cui il caso è stato trattato”.

“Siamo grati che l’incubo di Amanda sia finito”, dice sua sorella. “Ha sofferto per quattro anni per un reato che non ha commesso. Siamo grati per il sostegno che abbiamo ricevuto da tutto il mondo”.

Non furono loro dunque a uccidere Meredith Kercher la notte tra il primo e il due novembre 2007. Sentenza accolta con rabbia al di fuori del tribunale da oltre mille persone, mentre la pubblica accusa denuncia il peso della pressione mediatica sulla vicenda.