ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ozono colabrodo: un buco anche sull'Artico

Lettura in corso:

Ozono colabrodo: un buco anche sull'Artico

Dimensioni di testo Aa Aa

Un buco nell’ozono pari a cinque volte la Germania è stato individuato al di sopra dell’Artico. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista britannica Nature, che parla di scoperta senza precedenti e danno equiparabile a quello già riscontrato sull’Antartico.

Principale indiziato è secondo i ricercatori il “vortice polare”: un ciclone generato nella stratosfera dai grandi freddi, che a venti chilometri dal suolo avrebbe ridotto dell’80% lo strato di ozono.

Dal gruppo internazionale di ricerca mettono in guardia dalle possibili ripercussioni: per due settimane spostatosi su Europa dell’Est e Mongolia, il buco nell’ozono potrebbe qui già aver esposto la popolazione a livelli elevati di raggi ultravioletti.

Il fenomeno ha raggiunto il suo picco in 27 giorni fra marzo ed aprile. Se dovesse persistere, secondo gli scienziati, a rischio sarebbe anche l’ecosistema, in particolare di Russia e Paesi Scandinavi.

Come ghiaccio al sole, si sciolgono intanto anche i fondi per la ricerca: strozzato dalla crisi, il team canadese potrebbe presto dover interrompere i suoi studi.