ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il rock scuote Kabul

Lettura in corso:

Il rock scuote Kabul

Dimensioni di testo Aa Aa

Stavolta, a scuotere l’Afghanistan non è il rumore di un’esplosione, ma il suono rock delle batterie e delle chitarre di “Sound Central”. Nel Paese dove decenni di violenza hanno quasi cancellato la musica – vietata durante il regime dei taleban – per la prima volta da trent’anni un festival di musica ha portato a Kabul un’atmosfera di festa, con spettatori arrivati anche da fuori.

“Non vedevo un concerto da tempo perché a Kandahar si combatte e ci sono i taleban – dice un uomo -, così sono venuto a Kabul per vedre questo concerto”. A esibirsi a Kabul con le diverse sfumature del rock sono state band afghane, ma anche di altri Paesi. Un’esperienza inedita, non solo per i giovani, ma anche per tanti afghani forse più abituati al pop occidentale o alle colonne sonore dei film di Bollywood.