ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Russia blocca intervento Onu

Lettura in corso:

Siria: Russia blocca intervento Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria la repressione del regime di Bashar al Assad non ferma la rabbia della popolazione. Diverse manifestazioni sono state organizzate al termine del venerdì di preghiera.

I manifestanti accusano, inoltre, la Russia di lasciarli morire a causa del suo no alle sanzioni contro il regime proposte in sede Onu.

Mosca si oppone a qualsiasi risoluzione del Consiglio di Sicurezza che condanni la repressione in corso che ha fatto più di 2.700 morti dallo scorso mese di marzo.

Il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen ha escluso la possibilità di un intervento militare “in Siria come in qualsiasi altro Paese arabo della regione”, perché, a differenza di quanto sta accadendo in Libia, l’Alleanza “non ha

il sostegno di un mandato del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”.

A Rastan, a nord di Homs, sono state uccise altre sette persone, tra cui due bambini. Secondo gli attivisti, i feriti gravi non sono stati soccorsi.

Nella città sono in corso i combattimenti più violenti dopo che un gruppo di disertori ha ingaggiato uno scontro a fuoco con l’esercito regolare.

Il regime tenta un’ulteriore prova di forza anche al di là dei confini: ha infatti deciso di interrompere le relazioni commerciali con la Turchia, conseguenza delle sanzioni approvate da Ankara.