ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al Qaeda: ucciso in Yemen Anwar al Awlaqi

Lettura in corso:

Al Qaeda: ucciso in Yemen Anwar al Awlaqi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’imam radicale Anwar al Awlaqi, legato ad al Qaeda, è stato ucciso in Yemen. La conferma arriva dal ministero della Difesa di San’a. Al Awlaqi sarebbe morto in un attacco aereo al confine con l’Arabia Saudita.

Considerato il successore di Osama bin Laden, aveva doppia cittadinanza americano-yemenita. Fu lui ad organizzare il fallito attentato, ad opera del nigeriano Umar Farouk Abdulmutallab su un aereo diretto a Detroit.

Intrattenne una corrispondenza con il comandante americano Nidal Hassan, responsabile della sparatoria alla base di Fort Hood in Texas che fece 13 morti nel novembre del 2009.

Il 7 aprile scorso, un responsabile dell’amministrazione Usa confermò che Barack Obama aveva dato il via libera alla sua eliminazione. Un mese dopo, e a quattro giorni dall’uccisione di Osama bin Laden, Awlaqi riuscì a scampare a un raid statunitense nel sud dello Yemen.