ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: l'esercito non compra più Kalashnikov, ma meglio non dirlo...

Lettura in corso:

Russia: l'esercito non compra più Kalashnikov, ma meglio non dirlo...

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito russo l’ha fatto: è stato deciso lo stop agli acquisti di fucili mitragliatori Kalashnikov.

È l’arma da fuoco più diffusa al mondo, con oltre 100 milioni di copie vendute. I russi ne hanno gli arsenali pieni, e cominciano a pensare che sia un po’ antiquato. Per questo motivo, in attesa del nuovo modello che dovrebbe uscire l’anno prossimo, non ne acquisteranno più. Anzi, non faranno acquisti fino al 2014 almeno. L’anno prossimo, il nuovo AK 103, che segue l’AK 74 e il celeberrimo AK-47, sarà venduto soprattutto in Venezuela.

Però all’eroe sovietico, poi decorato anche nella Russia moderna, la notizia non è stata data: fonti militari dicono che il 92enne Mikhail Timofeyevich Kalashnikov potrebbe prenderla molto male, e rimanerne ucciso.