ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stato Palestinese: "enormi pressioni" all'Onu secondo Mansour

Lettura in corso:

Stato Palestinese: "enormi pressioni" all'Onu secondo Mansour

Dimensioni di testo Aa Aa

Comincia mercoledì ed è destinato a durare settimane il dibattito in Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per valutare la domanda di riconoscimento di uno Stato Palestinese presentata da Mahmoud Abbas venerdì scorso.

“Il Consiglio di Sicurezza si riunirà mercoledì alle 9:30 per valutare la domanda presentata dall’Anp” ha detto il Presidente di turno del Consiglio, l’ambasciatore del Libano Nawaf Salam.

Quella in seno al Consiglio di Sicurezza è per l’Autorità Palestinese una battaglia persa in partenza.

“Tutti sanno che in Consiglio di Sicurezza sarà un esercizio che prevede enormi pressioni da parte di un certo numero di Paesi membri. Ma siamo certi di avere molti amici in Consiglio” ha detto l’inviato palestinese Riyad Mansour.

Dei 5 membri permanenti su 15 del Consiglio di Sicurezza, gli Stati Uniti si sono già detti contrari al riconoscimento della Palestina come cento novataquattresimo Paese membro. Se 9 dei 15 Stati del Consiglio votassero a favore, gli Usa dovrebbero quindi ricorrere al veto. Per impedire che ciò avvenga ed evitare una presa di posizione netta, il lavoro diplomatico dietro le quinte è intenso.