ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sirte e Bani Walid sotto assedio, Gheddafi alla radio incita alla resistenza

Lettura in corso:

Sirte e Bani Walid sotto assedio, Gheddafi alla radio incita alla resistenza

Dimensioni di testo Aa Aa

L’assedio su Sirte si stringe, come su Bani Walid. Le due città ancora sotto il controllo dei combattenti fedeli a Gheddafi aspettano l’attacco decisivo. A Sirte non c‘è acqua né elettricità e secondo l’ONU la situazione sta degenerando di giorno in giorno. Secondo alcune fonti locali sarebbero in corso contatti tra le parti per un cessate il fuoco.

In un discorso diffuso alla radio Mouammar Gheddafi ha incitato nuovamente alla resistenza, e nella capitale il capo delle brigate Zitan, rivendica il ruolo dei ribelli nel mantenimento della pace sociale in questa fase di transizione.

“Possiamo lasciare Tripoli anche oggi – ha dichiarato – ma poi vedreste cosa accadrebbe. Noi garantiamo la sicurezza e la stabilità. Non stiamo occupando nulla, non cerchiamo alcun tipo di riconoscimento, stiamo cercando di agire in modo da proteggere la nostra unità nazionale”

La priorità è rendere la transizione il meno violenta possibile per la società civile già duramente provata da mesi di atrocità, mentre proseguono in seno al CNT le discussioni per la formazione di un governo.