ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lockerbie, CNT ambiguo su richiesta procura Scozia

Lettura in corso:

Lockerbie, CNT ambiguo su richiesta procura Scozia

Dimensioni di testo Aa Aa

A ventitre anni di distanza, l’attentato di Lockerbie continua a dividere Gran Bretagna e Libia, anche dopo la fine del regime di Gheddafi.

I procuratori scozzesi hanno chiesto collaborazione alle nuove autorità libiche per un complemento di indagine sulla strage del 1988, che potrebbe portare all’individuazione di altri responsabili.

La secca risposta del ministro della giustizia libico a interim è sembrata suonare come un rifiuto. “Per me il caso è chiuso – ha detto – non si può processare due volte la stessa persona per lo stesso reato. E’ un principio fondamentale di giustizia”.

Il Foreign Office britannico ha però precisato che il ministro si riferiva solo al caso di Abdel Basset al Megrahi, l’uomo che fu condannato nel 2001 all’ergastolo come responsabile dell’attentato, scontò otto anni in un carcere scozzese e venne rilasciato nel 2009 perché si riteneva che gli restassero pochi mesi di vita.

Londra insomma non perde le speranze di ricevere l’aiuto richiesto, ma la risposta di Tripoli si presta straordinariamente bene a essere fraintesa.