ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Atene paralizzata da scioperi contro l'austerità

Lettura in corso:

Atene paralizzata da scioperi contro l'austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre il premier greco Papandreou tenta di convincere gli imprenditori tedeschi a investire nel suo paese, Atene è nuovamente paralizzata da un’ondata di scioperi e proteste contro le misure di austerità. L’ultima, la cosidetta stangata sulla casa, è sottoposta oggi al voto del parlamento, nel tentativo di ottenere gli aiuti internazionali e allontanare lo spettro del default.

Ma tra i residenti della capitale, lo sconforto la fa da padrone: “Siamo già in bacarotta e ce ne accorgiamo tutti i giorni. Che cosa può cambiare per noi? Se qualcosa cambierà, sarà in peggio, non vedo niente di meglio all’orizzonte. Siamo disperati, veramente disperati”.

I quotidiani locali commentano gli annunciati tagli di stipendi e pensioni nel settore pubblico, oltre alla messa in mobilità di trentamila funzionari. Alla nuova manovra, pensata per rispondere alle critiche di Bce e Fmi, i conducenti di autobus e metropolitana della capitale hanno risposto con uno sciopero di 48 ore. Domani saranno fermi tutti i mezzi pubblici, compresi i taxi.