ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sì del parlamento alla nuova tassa sugli immobili, proteste al Ministero delle Finanze

Lettura in corso:

Sì del parlamento alla nuova tassa sugli immobili, proteste al Ministero delle Finanze

Sì del parlamento alla nuova tassa sugli immobili, proteste al Ministero delle Finanze
Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova tassa è stata introdotta in Grecia per salvare il Paese dalla bancarotta. L’ imposta sulla casa è stata approvata in parlamento con 151 voti favorevoli su 300. Solo l’annuncio aveva scatenato le proteste di piazza ad Atene dove il Ministero delle Finanze è stato preso di mira da centinaia di cittadini esasperati.

Per il Ministro Evangelos Venizelos si è trattato di un altro atto dovuto per risanare il debito:
 
“Siamo in un circolo vizioso, gli obiettivi che ci siamo posti sono molto ambiziosi e le proiezioni macroeconomiche incerte. Noi greci dobbiamo continuare a fare sforzi, il governo deve prendere decisioni difficili e il parlamento deve approvarle se vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti”.
 
Per la Grecia l’introduzione di questa nuova tassa rappresenta un altro lasciapassare per la concessione del prestito di 8 miliardi di euro richiesto a Unione europea, Fondo Monetario Internazionale e Banca Centrale Europea. L’ultima speranza per sfuggire al fallimento.