ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Oltre 1.200 corpi in fossa comune a Tripoli

Lettura in corso:

Libia. Oltre 1.200 corpi in fossa comune a Tripoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vorranno anni per identificarli. Sono i resti di oltre 1.200 oppositori del regime di Muammar Gheddafi rinvenuti a Tripoli vicino alla prigione di Abu Salim. Secondo fonti mediche del Consiglio Nazionale di Transizione, fino a 1.700 corpi potrebbero essere stati seppelliti nella fossa comune. Un massacro che risalirebbe al 1996 e perpetrato nella prigione simbolo della repressione del regime, liberato lo scorso 24 agosto quando i ribelli sono entrati nella capitale.

Intanto le forze del Cnt si stanno riposizionando a Sirte, uno degli ultimi bastioni lealisti nel Paese, dopo l’assalto di sabato finito con 7 ribelli uccisi e oltre 150 feriti. Altri 5 ribelli sono morti in attacco dei lealisti a Gadames.

La conquista di Sirte, città natale di Gheddafi, mantiene un forte valore simbolico e potrebbe avere ripercussioni per espugnare Bani Walid, altra roccaforte dei fedeli del vecchio regime.

Intanto ulteriori dissensi in seno al Consiglio Nazionale Transitorio hanno di nuovo ritardato la formazione di un governo di transizione, attesa ormai per la prossima settimana.