ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Consegnato il primo Boeing 787 Dreamliner

Lettura in corso:

Consegnato il primo Boeing 787 Dreamliner

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo Boeing 787 Dreamliner è stato finalmente consegnato alla compagnia di lancio, la giapponese Ana con una cerimonia a Everett, nello stato americano di Washington. Finalmente perché il velivolo, wide-body da 290 posti, è in ritardo di tre anni e i costi di sviluppo si sono letteralmente moltiplicati. Ma il contenuto di innovazione, sia sui materiali impiegati che nel processo produttivo, è tale da far passare in secondo piano i problemi fin qui incontrati.

“Sarà ricordato come uno dei giorni più importanti nella storia di Boeing e in quella dell’aviazione commerciale – dice Jim Albaugh, presidente e amministratore delegato di Boeing Commercial Airplanes -. Oggi, 26 settembre, sarà indicato in futuro come l’alba di una nuova era dell’aviazione”.

Grazie all’uso massiccio di materiali compositi, il 787 garantisce un risparmio nei consumi del 20 per cento rispetto ai vecchi modelli di analoga capacità.

Boeing ha in portafoglio 821 ordini per questo modello; anche se per guadagnarci il primo dollaro sarà necessario venderne molti di più, almeno 1100.

Il Dreamliner è assembleato con pezzi prodotti in tutto il mondo. L’Italia gioca un ruolo importante nella sua costruzione.

L’europea Airbus sta lavorando al diretto concorrente, il 350 XWB, che però non sarà pronto prima del 2013.