ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arabia Saudita: diritto di voto alle donne, ma non subito

Lettura in corso:

Arabia Saudita: diritto di voto alle donne, ma non subito

Dimensioni di testo Aa Aa

Sì alle donne in politica anche in Arabia Saudita. Il re Abdullah bin Abdul Aziz ha deciso di porre fine a questo anacronismo, consentendo alle donne almeno di partecipare alle elezioni locali, votando e candidandosi. Ma la riforma non entrerà in vigore subito, le elezioni amministrative sono imminenti, in calendario per il 29 settembre. Le donne dovranno attendere la successiva tornata elettorale, fra 4 anni. Il sovrano concede alle saudite anche il diritto di entrare nella Shura, il Consiglio Consultivo del regno, ma anche in questo caso, non subito.

Chissà se tutto ciò basterà alle donne saudite che attualmente mostrano di non sopportare più la cappa del conservatorismo islamico wahabita. Risale a giugno la clamorosa protesta di una donna che ha inviato in rete un video in cui la si vede guidare l’auto. Protesta che le è valsa il carcere.

In Arabia Saudita alle donne, fra le altre cose, è anche vietato di prendere la patente. Le donne non possono viaggiare, lavorare o addirittura farsi operare, se non hanno il permesso di un familiare maschio.