ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'importanza di Internet per i palestinesi

Lettura in corso:

L'importanza di Internet per i palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’immagine della vita di tutti i giorni a Gerusalemme est può essere colta alla Porta di Damasco. Qui tradizione e modernità convivono. Il 40 per cento della popolazione palestinese ha meno di 14 anni. Sono tanti i giovani che si ritrovano negli Internet café. Al prezzo di pochi shekel all’ora, i muri e le barriere della città svaniscono e gli schermi dei computer si aprono sul mondo e sulla primavera araba.

“Chatto con i miei amici all’estero – dice Ahmed, 17 anni -: Egitto, Giordania, gaza. Vedo quello che sono riusciti a fare e so quanto hanno sofferto. E racconto cosa ci sta facendo l’occupazione”.

“Tramite Internet  – aggiunge Amir, anche lui 17enne – ci colleghiamo con i siti sociali come Facebook, per sapere cosa succede in Egitto e Tunisia. Sappiamo che là i giovani hanno avviato le loro manifestazioni grazie a Facebook”.

Tutti i giovani palestinesi sono coscienti dell’importanza dei nuovi media.

“Internet – afferma Haled, 28 anni – è molto importante per la mia vita, per la nostra vita. Direi è un’arma esenziale per la libertà di ciascuno”.

Ecco perché molti di questi giovani passano almeno un paio d’ore al giorno negli Internet café. Anche se potrebbero usare il loro computer da casa, preferiscono incontrarsi e condividere le loro esperienze.