ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: conquistata Sabha, il fronte è fermo al nord

Lettura in corso:

Libia: conquistata Sabha, il fronte è fermo al nord

Dimensioni di testo Aa Aa

Qualche tiro sporadico, qualche azione isolata, il fronte si è arenato nelle sabbie del nord della Libia.

Una pausa tecnica, dice il Consiglio nazionale di transizione, per riorganizzarsi e rifornirsi dopo la conquista, mercoledì, di Sabha, bastione di Gheddafi a 750 chilometri da Tripoli, e di altre oasi a sud.

Ma c‘è chi punta il dito sull’assenza di un comando unico e sul caos degli attacchi sferrati da giorni al nord contro Bani Walid e Sirte, ultime sacche della strenua resistenza dei lealisti.

Durante l’offensiva meridionale abbiamo trovato uranio grezzo a Sabha, denuncia il Cnt che parla anche di un vicino deposito di armi chimiche.

E la notizia del ritrovamento di un sito militare contenente materiale radioattivo è stata confermata anche da Vienna, dall’Agenzia internazionale dell’energia atomica.