ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE: priorità al riciclaggio dei metalli per risparmiare le risorse naturali

Lettura in corso:

UE: priorità al riciclaggio dei metalli per risparmiare le risorse naturali

Dimensioni di testo Aa Aa

Come sfruttare le meglio le risorse naturali, è la sfida che la Commissione europea ha lanciato questo martedi’ presentando una road map verso un’economia piu’ sostenibile. E’ un’emergenza reale considerando che nel 2050 la popolazione mondiale sarà di 9 miliardi di persone. Al ritmo attuale di crescita ci vorranno le risorse di due pianeti e mezzo per vivere.

Janez Potocnik è il Commissario europeo per l’ambiente: “Attualmente – dice – abbiamo molta conoscenza, ma c‘è ancora qualcosa che manca. C‘è molta competenza disponibile ma non sappiamo ancora come misurare lo sfruttamento delle risorse”

A causa dell’impoverimento delle proprie risorse, l’Europa è il principale importatore a livello mondiale di materie prime procapite. La nuova strategia europea punta sull’industria del reciclaggio. La società belga Umicore è leader mondiale nel reciclaggio di batterie. Questo business dei rifiuti elettronici da lavoro a 14000 persone.

Tim Weeks è direttore del dipartimento comunicazione di Umicore: “C‘è una miniera enorme sulla terra- spiega. E’ quella che chiamiamo miniera urbana, di materiali e di rifiuti elettronici. Al giorno d’oggi ci sono molti metalli che sono contenuti in una montagna di apparecchi. Penso che la strategia per un migliore utilizzo delle risorse dovrebbe sfruttare meglio questa miniera urbana”.

Accanto a incentivi per la produzione, la strategia europea incita anche a cambiare i modelli di consumo. Ma per gli ambientalisti l’obiettivo piu’ difficile da raggiungere sarà quello della riforma fiscale.

Pieter de Pous, è portavoce dell’ufficio europeo dell’ambiente: “La Commissione europea dovrà essere molto chiara su come ridurre sussidi controproduttivi per per l’ambiente, su come orientare le politiche fiscali dei governi verso progetti verdi e su come indirizzare la società ad una politica di zero rifiuti”

Perchè la strategia sulle risorse naturali sia piu’ efficiente, il commissario per l’ambiente vuole aprire una dialogo con i governi, gli industriali e rappresentanti della società civile.