ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Viaggiatori" di Dale Farm ottengono rinvio sgombero

Lettura in corso:

"Viaggiatori" di Dale Farm ottengono rinvio sgombero

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto è fermo fino a venerdì. Hanno ottenuto un prezioso rinvio, e ora promettono di battersi a oltranza per evitare che il più grande campo nomadi britannico sia sgomberato. I circa 400 di Dale Farm, i cosiddetti “viaggiatori” irlandesi, accolgono con grida di giubilo l’ordinanza dell’Alta corte di Londra. “È la notizia migliore che abbia sentito – dice una residente del campo -. Non starò a tessere le lodi di nessuno ora, ma sto solo cercando di dire che ora il governo locale forse si accorgerà del fatto che siamo esseri umani e che si deve fare qualcosa e che quello che stanno cercando di fare non è corretto. Nel frattempo significa che abbiamo la possibilità di procedere con il nostro appello in sede europea”.

Dale Farm si trova nell’Essex, a una cinquantina di chilometri a est di Londra. Le autorità di Basilton non possono toccare roulotte o case mobili fino alla nuova udienza fissata per venerdì. “Aspettiamo fino a venerdì – dice un residente -. C‘è tantissimo da fare. È fantastico che ci siano così tante persone qui, e con tutte queste persone abbiamo l’oppostunità di difendere una volta per tutte la comunità dei viaggiatori, non è mai successo prima”.

Progettato in origine per ospitare una cinquantina di unità abitative, negli anni il campo nomadi di Dale Farm ha più che raddoppiato la propria estensione, ma le abitazioni sono state costruite in modo abusivo. Personaggi di alto profilo e celebrità si sono battuti al fianco dei residenti in una disputa che sembrava essere giunta all’epilogo con l’ordinanza di sgombero. Il finale di partita, almeno per ora, è rinviato.