ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: DSK in tv, reazioni contrastanti

Lettura in corso:

Francia: DSK in tv, reazioni contrastanti

Dimensioni di testo Aa Aa

È l’intervento televisivo dell’anno in Francia. L’attesa apparizione in tv di Dominique Strauss-Kahn fa schizzare lo share della prima emittente privata francese, e divide l’opinione pubblica. La Francia avrà di nuovo bisogno della sua incredibile competenza ed esperienza dice Jack Lang, deputato del Partito Socialista: “Credo che abbia dato tutte le risposte che ci si aspettava, su quanto avvenuto all’Hotel Sofitel, sulla procedura che lo ha messo in stato di accusa, sull’assoluzione”.

Jean François Copé, Segretario generale dell’UMP, partito di Nicolas Sarkozy, spera invece che l’intervento televisivo di DSK chiuda quella che definisce una sceneggiata durata troppo a lungo: “Credo che questa trasmissione – che ci è stata presentata come inevitabile – sia stata patetica e triste”.

Era dalle violenze urbane del 2005 che un tg delle 20 non teneva incollati allo schermo così tanti telespettatori, oltre tredici milioni. A Parigi, non sempre i commenti sono unanimi: “Ho avuto l’impressione che non fosse sincero – dice un parigino -, sembrava più una messa in scena”. “Ha ammesso errori – dice una donna -, ha ammesso di avere commesso un errore, non possiamo nemmeno chiedergli più di questo”.

L’uscita dal silenzio dell’ex capo del Fondo Monetario Internazionale è destinata a fare discutere ancora. Un punto interrogativo resta sul ruolo politico di quello che prima dello scandalo era considerato come il probabile futuro presidente francese.