ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione tra Turchia e Cipro per giacimento di gas

Lettura in corso:

Tensione tra Turchia e Cipro per giacimento di gas

Dimensioni di testo Aa Aa

Le perforazioni che Cipro sta per avviare nel Mediterraneo, dopo la scoperta di un enorme giacimento di gas, fanno infuriare la Turchia, che non riconosce la repubblica greco-cipriota. Quest’ultima si è accordata con Israele per delimitare i confini delle aree di diritti economici esclusivi di ciascuno stato. La Turchia contesta l’accordo, negoziato senza tenere conto degli interessi di Cipro Nord.

“Se insisteranno per metterci davanti al fatto compiuto – afferma il ministro degli esteri turco Davutoglu -, faremo anche noi le nostre azioni, tra cui un patto sulle frontiere marittime tra Turchia e Cipro del Nord. Cipro Nord può condurre le stesse esplorazioni con la Turchia e la sua compagnia per il petrolio e il gas Tpao’‘.

L’Onu invita alla calma i contendenti, temendo che queste nuove tensioni facciano allontanare il traguardo della riunificazione tra Cipro Nord e Sud.

L’enorme giacimento sottomarino di gas è al centro di una disputa anche tra Israele e Libano e si trova tra le acque territoriali di questi due Paesi e di Cipro.