ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strauss Kahn si difende in tv: non ho commesso alcuna violenza

Lettura in corso:

Strauss Kahn si difende in tv: non ho commesso alcuna violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Respinge ogni accusa di violenza Dominique Strauss Kahn in diretta tv. L’ex direttore dell’Fmi ha parlato per la prima volta in pubblico della vicenda giudiziaria che lo ha visto accusato di stupro su una cameriera del Sofitel di Manhattan e poi prosciolto.

A Parigi davanti alla sede di tf1, l’emittente privata a cui ha rilasciato l’intervista, alcune decine di persone hanno manifestato a sostegno alla dignità delle donne.

A porre le domande a Strauss Kahn Claire Chazal, amica di sua moglie Anne Sinclair.

“Quanto è accaduto non comprende né violenza né costrizione né aggressione, non c‘è stato alcun reato. Lo dice il procuratore, non lo dico io. E’ stata una relazione inappropriata, anzi di più, un errore”, ha detto Strauss-Kahn.

“E’ stata una debolezza? Credo che sia stato più grave. E’ stata una colpa morale. Anche nei confronti dei francesi che avevano riposto in me la speranza di cambiamento. Da questo punto di vista, bisogna dirlo, ho mancato l’appuntamento con i francesi. Il rapporto del procuratore non mi accusa di niente per quanto riguarda tracce e ferite. Dice che Nafissatou Diallo ha mentito su tutto”, ha proseguito l’economista.

La Diallo afferma di essere stata costretta a un rapporto sessuale il 14 maggio nella suite dell’economista che quel giorno stesso fu arrestato mentre era a bordo di un aereo per Parigi. La vicenda lo ha portato a ritirarsi come candidato alle primarie socialiste. Il processo si è concluso con la rinuncia a procedere penalmente, mentre prosegue la causa civile.