ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scaduto l'ultimatum per Ikea, nel mirino del racket

Lettura in corso:

Scaduto l'ultimatum per Ikea, nel mirino del racket

Dimensioni di testo Aa Aa

Ikea nel mirino del racket delle estorsioni. Il colosso svedese dell’arredamento aveva tempo fino a venerdì scorso per versare 6 milioni di euro a un’associazione criminale che minaccia di far saltare in aria uno dei suoi centri commerciali.

L’ultimatum è scaduto e la direzione di Stoccolma risponde con un no comment a chi chiede se il riscatto sia stato pagato.

La polizia ha tracciato l’identikit di alcuni sospetti membri dell’organizzazione, ripresi dalle videocamere di sorveglianza delle filiali dove si sono verificati attentati a scopo dimostrativo, in Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Repubblica ceca.

Ordigni a bassa intensità, più che altro per far paura, tranne l’ultimo a Praga: una vera e propria bomba che per fortuna è stata scoperta e disinnescata.

Ikea ha reso noto di aver rafforzato le proprie misure di sicurezza. Intanto gli inquirenti stanno seguendo una pista che porterebbe in Polonia. E’ da lì che proverrebbero i ricattatori, che tuttavia non sono stati ancora identificati.