ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: la battaglia continua a Sirte e Bani Walid

Lettura in corso:

Libia: la battaglia continua a Sirte e Bani Walid

Dimensioni di testo Aa Aa

La bandiera del Consiglio nazionale di transizione sventola a Sirte, i soldati del nuovo governo libico ne controllano l’aereoporto e diversi quartieri.

Ma, sparsi tra le case della città natale di Muammar Gheddafi, i suoi uomini combattono ancora e i cecchini sono all’opera dai tetti.

Spezzare le ultime resistenze dei lealisti ben addestrati è più dura di quanto prevedevano gli insorti, combattenti spesso improvvisati.

Battaglia aspra e disordinata anche a Bani Walid, 180 chilometri da Tripoli, con i ribelli costretti a ritirarsi nel deserto dalla feroce resistenza dei pro-Gheddafi.

Le truppe del nuovo governo ora avrebbero in mano il nord della città e continuano ad attaccare. Ma, accampate da settimane alle sue porte, hanno subito pesanti perdite e non riescono a sfondare.

Questione di tempo, dicono. Quel che è certo è che questa guerra fratricida lascerà strascichi dietro di sé anche sulla futura Libia.