ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Polonia un Ecofin straordinario

Lettura in corso:

In Polonia un Ecofin straordinario

Dimensioni di testo Aa Aa

In uno scenario di mercati turbolenti e di un Euro dal futuro incerto, quello di oggi e domani a Breslavia si profila come un Ecofin senza precedenti, dove si parla anche e soprattutto di Grecia. In Polonia i Ventisette cercano di superare lo scontro sugli Eurobond, e fare il punto sui debiti sovrani, in particolare su quello ellenico: “La Grecia sa quello che deve fare – ha detto il ministro delle Finanze francese François Baroin -. E lo deve fare. Gli esperti della Troika, sul posto, stanno discutendo con il governo. Quello che hanno detto Angela Merkel e Nicolas Sarkozy – quello che hanno detto al primo ministro è che gli impegni vanno mantenuti. Esistono responsabilità ed è indispensabile trovare misure adeguate”.

In Polonia c‘è anche il Segretario al Tesoro statunitense Timothy Geithner al fianco dei ministri delle Finanze, governatori centrali e commissari dell’Unione europea. Presenza straordinaria e sintomatica di una crescente preoccupazione degli Stati Uniti. La priorità è evitare un terremoto che abbia come epicentro Atene. “Ho riscontrato una notevole volontà politica e sono molto felice di quanto emerso a livello europeo – dice il capo della task force della Commissione europea Horst Reichenbach -: c‘è la volontà politica di mantenere la Grecia nella zona Euro e di garantire alla Grecia un futuro buono in Europa”.

Tra gli obiettivi, la presidenza polacca ha quello di presentare un compromesso raggiunto con il Parlamento europeo che potrebbe forse facilitare il cammino degli Eurobond, considerato da alcuni la via più efficace per salvare l’Euro.