ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy e Cameron in Libia, accoglienza da star

Lettura in corso:

Sarkozy e Cameron in Libia, accoglienza da star

Dimensioni di testo Aa Aa

Tifo da stadio a Bengasi per Nicolas Sarkozy e David Cameron. Il presidente francese e il primo ministro britannico dopo Tripoli si sono trasferiti nella seconda città libica, dove hanno parlato in una piazza intitolata alla Libertà davanti a una folla di giovani e giovanissimi.

“E’ bello essere qui. In una Bengasi libera e in una Libia libera. La vostra cittâ è stata un esempio per il mondo per come vi siete liberati di un dittatore scegliendo la libertà”.

Altrettanto confidenziale Sarkozy:

“Amici di Bengasi, ora noi vi chiediamo una cosa: noi crediamo nella Libia unita, non in una Libia divisa. Viva Bengasi, viva la Libia”.

Sarkozy e Cameron sono i primi governanti stranieri a visitare la Libia dopo la caduta di Gheddafi – che si nasconde da qualche parte nel paese e che i due hanno promesso di trascinare davanti alla giustizia internazionale. Una visita simbolica, dato che Londra e Parigi sono state le principali sostenitrici della rivolta contro il rais.

A margine della visita qualche nota polemica, come le voci su un presunto accordo segreto tra la Francia e il Cnt in merito alle forniture di petrolio, accordo negato con forza da Sarkozy.

“Abbiamo agito pensando alle cose giuste da fare, se poi il nuovo governo libico vorrà dare fiducia alle nostre imprese ne saremo felici”, ha detto.