ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Minsk, processo agli attentatori della metro

Lettura in corso:

Minsk, processo agli attentatori della metro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’attentato alla metropolitana di Minsk dell’aprile scorso viene rievocato dalla Corte suprema di Bioelorussia, dove è iniziato il processo. Due bielorussi di 25 anni sono alla sbarra: Dmitri Konovalov, accusato di terrorismo, rischia la pena di morte; Vladislav Kovalev è accusato di complicità.

Nell’esplosione sotterranea trovarono la morte quindici persone, mentre furono più di duecento i feriti. Molti di loro hanno partecipato alla prima udienza del processo.

Il presidente Aleksandr Lukashenko, accusato di tendenze dittatoriali da Stati Uniti e Unione europea, disse che l’attentato era stato fomentato da potenze straniere. Secondo i magistrati che hanno condotto l’inchiesta, i due imputati hanno agito da soli.