ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Merkel ribadisce il no agli eurobond

Lettura in corso:

Merkel ribadisce il no agli eurobond

Dimensioni di testo Aa Aa

Il cancelliere tedesco Angela Merkel è pronta a guidare l’euro e la Grecia sulla buona strada, ma ribadisce il no agli eurobond. Dal Salone dell’Auto di Francoforte, Merkel sostiene che Berlino deve contribuire a stabilizzare l’euro, sottolineando che il successo dell’economia tedesca è basato sulla moneta europea. E’ sbagliato, secondo il cancelliere, il principio di collettivizzare il debito emettendo titoli di stato garantiti da tutti i 17 paesi dell’eurozona.

“Sono convinta che le misure che abbiamo cominciato ad adottare aiuteranno a superare la crisi. Ma un passo alla volta. I problemi verranno risolti gradualmente, solo tappa dopo tappa, senza precipitasi a cercare la soluzione per eccellenza, come quella degli eurobond. Penso che siano un errore”.

L’euro va salvato a tutti i costi, ne sono convinti esperti e politici, ma Unione e governi nazionali non riescono a mettersi d’accordo sulle operazioni di soccorso.

Il Commissario agli Affari Economici e Monetari risponde alla domanda del corrispondente di Euronews Paul Hackett:

“Cosa sanno i leader europei che gli analisti non sanno?”

“Il futuro della Grecia è nell’Eurozona. La Grecia dovrà rispettare gli obiettivi fiscali e colmare le lacune nell’applicazione delle riforme strutturali in modo da stimolare la crescita e la competitività dell’economia greca. E anche convincere i suoi partners”.

Restano da convincere anche i cittadini sul duro piano di austerity adottato per evitare il fallimento. Ad Atene ha protestato l’associazione dei sordomuti: i tagli hanno portato via 100 mila euro di sovvenzioni e con questi gli interpreti della lingua dei segni che li aiutano nella vita di tutti i giorni.