ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Combattimenti a Bani Walid, cittadini in fuga

Lettura in corso:

Combattimenti a Bani Walid, cittadini in fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

Fuga da Bani Walid. Migliaia di residenti scappano dai combattimenti che da venerdì insanguinano la città libica. Scaduto l’ultimatum per la resa, i ribelli del Consiglio nazionale transitorio cercano di avanzare ma incontrano una fiera resistenza, anche nelle zone residenziali.

“Bombe, razzi e granate, tutto contro le nostre case – dice uno sfollato -. E’ molto pericoloso, viverci è diventato un problema”.

Bani Walid e la città costiera di Sirte sono rimaste le roccaforti dell’ex regime di Gheddafi che ancora resistono e che il Cnt intende liberare. Intanto continua a sgretolarsi il nucleo familiare che accompagna l’ex dittatore nella sua fuga: il figlio Saadi, ex calciatore anche nel campionato italiano, ha trovato rifugio in Niger. L’ha confermato il governo di Niamey.

Nei dintorni della capitale Tripoli, truppe del Consiglio nazionale transitorio hanno trovato nascosto in un bosco un deposito di missili da crociera, lasciato dai militari lealisti.