ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: assaltata ambasciata Israele, 3 morti, centinaia di feriti

Lettura in corso:

Egitto: assaltata ambasciata Israele, 3 morti, centinaia di feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato d’emergenza in Egitto, dopo una notte di follia: tre persone sono morte, e quasi cinquecento sono rimaste ferite negli scontri che si sono verificati presso l’ambasciata israeliana. L’ambasciatore ha lasciato il Paese, la sede diplomatica ora è retta dal console.

Dopo la grande manifestazione per un’accelerazione delle riforme, in serata alcuni gruppi si sono uniti a chi da tempo si era accampato di fronte all’ambasciata, per protestare contro l’uccisione di alcune guardie di frontiera egiziane, un mese fa. Poi è partito l’assalto alla sede diplomatica: abbattuto il nuovo muro di protezione, i manifestanti sono stati fermati.

Ma durante la notte sono penetrati nell’edificio, alcuni impiegati sono rimasti barricati in una sala, protetti solo da un’ultima porta blindata. Sono stati salvati dall’intervento di un commando dell’esercito egiziano.

Stamattina si sparava ancora, nei pressi dell’Università, che è a mezzo km dall’ambasciata. Durante la notte, nel corso dell’assalto, gli uomini della sicurezza dell’ambasciata erano in collegamento costante con il premier israeliano, Benjamin Netanyahu.   Questi, di fronte a un rischio immediato, ha telefonato a Barack Obama, che è subito intervenuto presso le autorità egiziane.   Netanyahu stamane ha tenuto a ringraziare il presidente americano.