ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: un piano per il lavoro da 447 miliardi di dollari

Lettura in corso:

USA: un piano per il lavoro da 447 miliardi di dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Un piano strutturale per far ripartire il mercato del lavoro. Lo ha presentato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama al Congresso, riunito in seduta plenaria. Una serie di misure per provare a porre rimedio a un tasso di disoccupazione che supera il 9%, dopo che la recessione (tra il 2007 e il 2009) ha cancellato più di otto milioni di posti di lavoro.

“Lo scopo dell’American Jobs Act – ha dichiarato il capo della Casa Bianca – è semplice: far ritornare più persone al lavoro e mettere più soldi nelle tasche di coloro che lavorano. Creerà più posti di lavoro nel settore edile, per gli insegnanti, i veterani, e più posti di lavoro per coloro che da più tempo sono disoccupati. Darà una scossa a un’economia in stallo e darà fiducia alle aziende: se investiranno e assumeranno ci saranno i consumatori per i loro prodotti e i loro servizi. Dovete approvare immediatamente questo piano per il lavoro”.

Il provvedimento ammonta a 447 miliardi di dollari, circa 321 miliardi di euro, di cui 65 per le piccole imprese e 85 destinati agli Stati e ai governi locali.

Previsti sgravi e deduzioni fiscali per i lavoratori

dipendenti, l’ampliamento dell’accesso al rifinanziamento dei mutui, ma anche nuove infrastrutture. Secondo i primi calcoli degli economisti, l’American Jobs Act potrebbe far aumentare da uno a tre punti percentuali la crescita del Paese.