ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Interpol: ordine d'arresto contro Gheddafi e figlio


Libia

Interpol: ordine d'arresto contro Gheddafi e figlio

Catturare Muammar Gheddafi. È la priorità non solo solo delle nuove autorità libiche ma ora anche dell’Interpol che, su richiesta della Corte penale internazionale, ha lanciato un ordine di arresto per crimini contro l’umanità.

Ricercati il colonnello, suo figlio Saif al Islam e Abdullah al-Senussi, capo dei servizi segreti libici.

Un ordine che è un Codice rosso, viene dritto dalla sede di Lione della polizia internazionale e vincolerebbe anche i paesi vicini alla Libia.

Se una parte della famiglia del rais ha trovato rifugio in Algeria e un’altra nel Niger insieme ad alcuni dei suoi stretti collaboratori, il rais resta introvabile e parla solo in video.

C‘è chi lo pensa già in America Latina, chi invece in Burkina Faso o in Niger. Da Niamey fanno sapere che, in rispetto alle regole internazionali, sono pronti a estradare verso l’Aja il colonnello o i suoi figli qualora dovessero entrare nel Paese.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Egitto: di nuovo manifestazioni in piazza Tahrir