ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Interpol: ordine d'arresto contro Gheddafi

Lettura in corso:

Interpol: ordine d'arresto contro Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra 24 ore scade l’ultimatum dei ribelli libici alle roccaforti di Muammar Gheddafi. Ma vicino a Sirte i combattimenti continuano, in risposta all’offensiva dei lealisti che avrebbero cercato di forzare l’assedio.

A Bani Walid intanto, bastione del rais a 170 chilometri da Tripoli, proseguono le trattative per trovare una soluzione pacifica e far tacere le armi.

“La mia sensazione”, commenta Ibrahim Gneina, che combatte con gli insorti, “è che entreremo con la forza, perché sembra che davvero non vogliano negoziare”.

Altra priorità del consiglio nazionale di transizione: catturare Gheddafi. Se la famiglia è scappata parte in Algeria e parte in Niger, dove si sono rifugiati anche alcuni stretti collaboratori, lui resta introvabile.

E anche l’Interpol, su richiesta della Corte penale internazionale, ha lanciato un ordine di arresto contro il colonnello, suo figlio Saif al-Islam e il capo dei servizi segreti libici.