ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Tripoli anche gli animali pagano il prezzo del conflitto

Lettura in corso:

A Tripoli anche gli animali pagano il prezzo del conflitto

Dimensioni di testo Aa Aa

A pagare le conseguenze del conflitto in Libia non sono solo gli esseri umani, ma anche gli animali. Lo zoo di Tripoli era un tempo una delle mete preferite dalle famiglie libiche. Durante l’era Gheddafi vi erano già difficoltà, poiché spesso il governo non trasferiva allo zoo i fondi previsti.

Ora però la struttura è in una situazione davvero precaria, e gli ospiti versano in uno stato di abbandono totale e in condizioni pessime: “Dobbiamo affrontare così tanti problemi, l’elettricità che manca, ad esempio – ha detto Abdulfatah Husni, direttore dello Zoo di Tripoli -. Molti dei medicinali si trovavano nei frigoriferi. Questa è la situazione”.

Lo zoo di Tripoli si trova nella ex roccaforte di Gheddafi Abu Salim, che è stata teatro di aspri combattimenti. Alcuni dei 600 animali ospitati sono morti a causa dello stress. “Sono i testimoni silenziosi della rivoluzione in Libia – dice uno degli inviati di euronews in Libia Mustafa Bağ -. Nei lunghi giorni di scontri, anche loro aspettavano che finisse”.