ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: Gheddafi ha venduto 20% riserve oro prima della fuga

Lettura in corso:

Libia: Gheddafi ha venduto 20% riserve oro prima della fuga

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ultimatum è stato fissato dal Consiglio nazionale transitorio a sabato. Entro quella data Sebha, Sirte e Bani Walid, gli ultimi bastioni pro-Gheddafi dovranno arrendersi.

Ma gli insorti sperano di catturare ancora prima il Colonnello.

La Nato ha fatto sapere che, se necessario, estenderà la durata della missione oltre la scadenza fissata del 26 settembre.

“Stiamo studiando i suoi movimenti”, ha detto Anis Sharif, portavoce del Consiglio militare di Tripoli, “Si sta spostando con un piccolo convoglio di mezzi cercando di non attirare l’attenzione della Nato o dei ribelli. Abbiamo localizzato con successo l’area di 60 chilometri quadrati nella quale si sta muovendo”.

Nel suo ultimo audio-messaggio, diffuso da una televisione siriana, Gheddafi ha sbeffeggiato i ribelli. Li ha chiamati ratti, mercenari, bugiardi per averlo dato in fuga verso il Niger e ha detto di essere pronto a combattere per riprendere Tripoli.

La Corte penale dell’Aja ha chiesto all’Interpol di emettere un avviso di ricerca internazionale contro Gheddafi, suo figlio Seif al-Islam e suo cognato Abdallah al-Senoussi.

Il Governatore della Banca Centrale libica, Qassim Azzuz, ha fatto sapere che prima della fuga, durante gli ultimi giorni del suo regime, il Colonnello ha venduto oltre il 20% delle riserve di oro del Paese.

E ora è caccia ai miliardi di dollari che Gheddafi ha messo al sicuro all’estero. La Banca Centrale libica ha detto di non essere ancora in grado di quantificare l’immensa fortuna che è stata nascosta dal rais.