ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: banche sempre più "malate" in Europa

Lettura in corso:

Crisi: banche sempre più "malate" in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Un paziente già in difficoltà e che non farà che aggravarsi. Questa l’allarmante diagnosi sul sistema creditizio europeo ai tempi della crisi, che arriva da Francoforte. Mentre le prestazioni dei titoli bancari sui mercati del Vecchio continente sembrano una conferma, a gettare benzina sul fuoco è, dalla due giorni dedicata alle prospettive del settore, il numero uno di Deutsche Bank, Joseph Ackermann.

“Le recenti proposte di una ricapitalizzazione del settore bancario europeo non hanno affatto aiutato. Si sono limitate a ribadire l’ovvia constatazione che molti istituti di credito non sopravviverebbero se dovessero rivalutare il debito dei paesi in difficoltà che detengono, al suo valore attuale”

Congiuntura attuale e problemi strutturali, ha detto Ackermann, non lasciano ben sperare. Già punite sui mercati finanziari con le peggiori prestazioni da oltre due anni, molte banche europee pagheranno a suo avviso la crisi ancora per anni.