ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

400 mila indignados israeliani in piazza a Tel Aviv

Lettura in corso:

400 mila indignados israeliani in piazza a Tel Aviv

Dimensioni di testo Aa Aa

Un mare di gente indignata per le politiche ultraliberiste del governo e per la crisi sociale che attanaglia il paese.

Ieri sera piu’ di 400 mila persone hanno invaso il centro di Tel Aviv per chiedere le dimissioni del premier Netanyahu e una nuova politica piu’ giusta ed egualitaria.

Gli indignados israeliani, giovani ma anche famiglie e anziani che faticano ad arrivare a fine mese, puntano il dito contro una classe politica autoreferenziale e lontana dai problemi concreti della gente

“Parlamentari e ministri lavorano per loro stessi del bene pubblico non gliene frega niente” afferma arrabbiato un uomo di mezz’età da dietro le transenne di una piazza stracolma.

“Siamo venuti qui per chiedere una politica sociale e ambientale piu’ equa e speriamo che stavolta il governo ci ascolti. Ascolti la protesta di chi è venuto qui in piazza” spiega una ragazza bionda.

Il movimento degli indignados israeliani al termine di otto settimane di mobilitazione ha fornito una nuova prova di forza. Il 6 agosto scorso il raduno dei 300 mila aveva trasformato la protesta da “studentesca” a “transgenerazionale”.

Il governo pero’ spera che l’ardore di queste settimane perda slancio anche se ha promesso modifiche alle attuali politiche economiche