ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Torna a salire la tensione tra Turchia e Israele

Lettura in corso:

Torna a salire la tensione tra Turchia e Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Ankara ritira il suo ambasciatore e sospende gli accordi militari con lo Stato ebraico. La decisione arriva dopo le anticipazioni di stampa sul rapporto dell’Onu che condanna l’uso eccessivo della forza durante l’assalto alla flottiglia di solidarietà per Gaza, nel maggio 2010. Un assalto per cui si chiedono scuse e risarcimenti da Israele, che però rifiuta.

“Israele – dichiara il ministro degli esteri turco Ahmet Davutoglu – ha sprecato tutte le opportunità che le abbiamo offerto. E’ ora che il governo israeliano paghi un prezzo per il fatto di considerarsi al di sopra della legge e di compiere azioni illegittime senza tener conto della coscienza umana e questo prezzo sarà la privazione dell’amicizia turca. La Turchia non riconosce il blocco israeliano di Gaza e porterà questo embargo all’esame della Corte internazionale di giustizia.”

Nel blitz sulla nave Mavi Marmara furono uccisi 9 attivisti turchi. Israele afferma che erano armati e non accetta il rapporto dell’Onu, che, da un lato condanna lo Stato ebraico per l’assalto, dall’altro definisce legittimo il blocco imposto a Gaza.