ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, Parlamento approva riforma costituzionale anti-deficit

Lettura in corso:

Spagna, Parlamento approva riforma costituzionale anti-deficit

Dimensioni di testo Aa Aa

Sì del Parlamento spagnolo all’inserimento nella Costituzione di norme anti-deficit. Una riforma a favore della stabilità del budget, voluta per riconquistare la fiducia dei mercati e per ridurre il costo del debito pubblico, è stata approvata con una larga maggioranza di voti favorevoli. Frutto di un accordo fra i socialisti al governo e il principale partito dell’opposizione conservatrice, il PP, dovrà ora passare all’esame del Senato.

“I mercati vorrebbero vedere qualcosa che renda la politica fiscale meno dipendente dalla maggioranza politica del momento” afferma Daniel Gros, direttore del “Centre for European Policy Studies” di Bruxelles. “E quindi è utile avere una cosa del genere nella Costituzione, perché vuol dire che non c‘è più questo, quotidiano, costante, osservare quello che sta succedendo nella politica fiscale. Dà agli investitori delle ragioni per pensare che le cose nel tempo miglioreranno”.

La riforma – cui sono contrari numerosi partiti minori – ha sucitato forti proteste tra la popolazione. In molti hanno manifestato a Madrid alla vigilia e nel giorno della votazione, denunciando quella che definiscono la “dittatura dei mercati” e reclamando un referendum. I due principali sindacati del Paese hanno convocato una grande manifestazione contro il progetto per martedì sei settembre nella capitale.