ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Shopping on line più sicuro

Lettura in corso:

Shopping on line più sicuro

Dimensioni di testo Aa Aa

“Quali sono i miei diritti quando faccio acquisti on line?”: su euronews.net/u-talk è la domanda di Luc da Bruxelles per Utalk di questa settimana.

Dopo due anni e mezzo il Parlamento europeo ha trovato un accordo per attualizzare e armonizzare le leggi in materia di diritti dei consumatori, in particolare di quelli che comprano on line. Una misura resa necessaria dall’incremento del commercio elettronico: un mondo in espansione dove troppo spesso la truffa è dietro l’angolo.

Andreas Schwab, del Partito Popolare Europeo, ha proposto la direttiva al Parlamento: “Ci si è concentrati sulle persone che utilizzano internet o effettuano acquisti per corrispondenza, perché è chiaramente qui che vengono messi in gioco gli interessi europei. Sono numerosi i contratti commerciali transfrontalieri ed è un po’ questa la forza dell’Europa: bisogna approfittare maggiormente di quest’offerta diversificata”.

“Le nuove regole prevedono soprattutto il diritto di ripensamento entro 14 giorni dall’acquisto”, spiega Schwab, “Con l’obbligo da parte del venditore di informare correttamente il consumatore sul prezzo, le spese da sostenere, le modalità di trasporto e consegna”.

Se chi ha acquistato on line non è stato informato a dovere, il diritto di restituire la merce viene esteso da 14 giorni a un anno.

È tuttavia da tener presente che il discorso non vale per alcuni prodotti e servizi, come il noleggio di auto, i biglietti aerei, le prenotazioni alberghiere, gli articoli realizzati su misura o le merci deperibili. Nessun diritto al ripensamento anche per l’acquisto di musica, film e software scaricati.

“Abbiamo dato due anni di tempo ai Paesi membri per recepire la direttiva”, dice ancora Schwab, “Nella migliore delle previsioni, dunque, gli Europei potranno usufruirne tutti a partire dal 1 gennaio 2013”.

Fate anche voi una domanda sul nostro sito internet: euronews.net/u-talk.