ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sirte: la calma prima della tempesta?

Lettura in corso:

Sirte: la calma prima della tempesta?

Dimensioni di testo Aa Aa

Pulire le canne dei mitragliatori nella speranza, forse, di non doverli usare.

Sirte attende in un calma irreale lo scadere dell’ultimatum che i ribelli del Consiglio Nazionale Transitorio hanno dato all’ultimo manipolo di lealisti asserragliato nella città natale di Muammar Gheddafi.

I 3 giorni della festa di Eid, che marcano la fine del ramadan, sono la parentesi che potrebbe precedere un nuovo bagno di sangue. Intanto i ribelli si passano un narguilé, cucinano, si riforniscono di quelche nuovo vestito.

Sabato scadrà l’ora X: se gli uomini fedeli al Colonnello non deporranno le armi, questi carri armati riprenderanno a sparare, le bandiere della Libia liberata da Gheddafi sventoleranno e le file dei ribelli avanzeranno al grido di “Allah o akbar”, Allah è grande.