ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia-Ucraina, nuove schermaglie su prezzo gas

Lettura in corso:

Russia-Ucraina, nuove schermaglie su prezzo gas

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova guerra del gas sembra profilarsi tra Russia e Ucraina, anche se Mosca assicura che questa volta non si correrà il rischio di interruzioni nelle forniture all’Europa.

Kiev ha avvertito che farà un ultimo sforzo per rinegoziare il prezzo del gas russo. In assenza di risultati entro la metà di ottobre, l’Ucraina potrebbe rivolgersi al tribunale di Stoccolma, come prevede il contratto stipulato con la Russia nel 2009.

Mosca, dal canto suo, si dice disposta a fare uno sconto agli ucraini, ma solo se accetteranno di entrare a far parte di un’unione doganale, insieme a Bielorussia e Kazakhstan, oltre a concedere il via libera alla fusione della compagnia energetica nazionale Naftogaz con il monopolista russo Gazprom. Condizioni che Kiev ha finora respinto.

Nel tentativo di cercare alternative al gas russo, l’Ucraina ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la compagnia energetica Shell per l’esplorazione e la produzione di gas di scisto, di cui il paese avrebbe ricche risorse nel sottosuolo. Il gruppo anglo-olandese potrebbe investire nell’operazione fino a 560 milioni di euro.