ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Foto e lusso della "Claudia Schiffer libica": Aisha Gheddafi

Lettura in corso:

Foto e lusso della "Claudia Schiffer libica": Aisha Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Uomini armati a guardia di un castello disabitato. E’ così che oggi appare la villa a Tripoli di Aisha Gheddafi, la figlia del Rais, ribattezzata dalla stampa araba la “Claudia Schiffer del Nord Africa”.

Di lei e dei suoi familiari non restano che le foto-ricordo negli album.

Ex bionda tinta e ed ex ambasciatrice di buona volontà dell’Onu come Angelina Jolie, l’avvocatessa che si unì alla difesa di Saddam Hussein è fuggita in Algeria con la madre e due suoi fratelli. Nello sfarzo che si è lasciata alle spalle, i ribelli leggono la conferma della loro causa.

“Sono una famiglia ricca e hanno sempre tenuto per sé i proventi del petrolio – dice uno di loro -. Noi abbiamo ora tutto il diritto di rivoltarci contro tutte queste ingiustizie e tutte queste ruberie dei Gheddafi”.

Poco dopo aver lasciato il Paese, Aisha ha dato alla luce una bambina e una nuova preoccupazione: quella di un’ulteriore discendenza al clan Gheddafi.