ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La piazza ecologista sfida Teheran in difesa del lago di Oroumieh

Lettura in corso:

La piazza ecologista sfida Teheran in difesa del lago di Oroumieh

Dimensioni di testo Aa Aa

La piazza che difende il lago di Oroumieh inquieta Teheran. Di fronte al pericolo di estinzione del terzo più grande lago salato del pianeta, la contestazione non accenna a diminuire e il problema da ecologico rischia di diventare politico.

Il grado di salinità del lago, situato a 600 km a nord – ovest della Capitale, dal 1970 ad oggi è quasi quadruplicato. In 5 anni, di tale ecosistema unico al mondo potrebbe restare solo un deserto, in grado di mettere a rischio l’agricoltura dell’area circostante, fino alle zone nord-occidentali dell’Iran, perché talvolta le tempeste portano il sale fin lì. Le associazioni non governative puntano il dito contro le errate politiche di irrigazione e la costruzione, lungo i fiumi di 35 dighe, quando altre 10 sarebbero in cantiere.