ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irene declassato da uragano a tempesta tropicale

Lettura in corso:

Irene declassato da uragano a tempesta tropicale

Dimensioni di testo Aa Aa

Una torretta utilizzata dai bagnini galleggia e dondola a Long Island, a New York, l’acqua dell’oceano l’ha strappata alla sua sede a Long Beach. È una delle immagini simbolo di Irene, che ha perso intensità dopo avere fatto almeno otto vittime in Virginia e Carolina del Nord. Irene è stato declassato da uragano a tempesta tropicale, e fa meno paura del previsto, anche se si temono ulteriori inondazioni.

Sono circa 4 milioni le persone che in tutta la costa orientale degli Stati Uniti sono senza elettricità. Centinaia di migliaia quelle che hanno dovuto temporaneamente abbandonare casa. A New York l’Hudson e l’East River sono già straripati, e a pagare le conseguenze è soprattutto la parte meridionale di Manhattan. Il sindaco Michael Bloomberg ha comunque voluto rassicurare: “Il tempo per l’evacuazione è ora scaduto – ha detto -, tutti dovrebbero restare a casa e prepararsi a restarvi fino a quando le condizioni meteo non saranno migliorate. Abbiamo comunque preso tutte le misure necessarie per prepararci ad ogni evenienza”.

Nella Grande Mela ha ora smesso di piovere, anche se non è chiaro quando la città potrà ricominciare a funzionare a pieno regime, mezzi di trasporto inclusi. Sono intanto ripresi i primi voli dagli aeroporti di Washington.