ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India: vittoria della non-violenza contro la corruzione

Lettura in corso:

India: vittoria della non-violenza contro la corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo hanno chiamato il “non-violento che vuole tagliare le mani”. Il militante anti-corruzione indiano Anna Hazare ha messo fine a 13 giorni di sciopero della fame dopo aver ottenuto l’accordo del parlamento alle proprie richieste.

Una vittoria stile Gandhi che ha mobilitato la classe media urbana e le popolazioni rurali.

Il parlamento si è detto favorevole alla creazione di un mediatore della repubblica nei 29 stati indiani per inviestigare su eventuali soprusi da parte di legislatori, magistrati e burocrati.

Un progetto anti-corruzione che Hazare aveva ottenuto con un primo sciopero della fame ad aprile. Con questa nuova protesta non violenta ha ottenuto una riforma più radicale.